Hai bruciori retrosternali (pirosi) e rigurgiti acidi? Potrebbe trattarsi di Reflusso gastroesofageo. Hai dolore retrosternale? Potrebbe trattarsi di una spasmo esofageo da Reflusso g.e. (Esofagite). Hai difficoltà a inghiottire il bolo alimentare? Potrebbe trattarsi di Disfagia causata dal Reflusso g.e. (Esofagite).

Hai raucedine, disfonia, tosse cronica, asma, laringiti o faringiti ricorrenti non correlate a malattie respiratorie? Potrebbe trattarsi di Reflusso g.e. Hai avuto durante la notte risvegli improvvisi per mancanza d’aria? Potrebbe trattarsi di Reflusso g.e.

Come vedete, i sintomi sopra riportati sono numerosi e nella stragrande maggioranza dei casi, dopo una attenta disamina con diagnosi differenziale da parte del medico curante, molti sintomi possono facilmente essere ricondotti ad un’unica patologia: Malattia da Reflusso Gastro Esofageo o MRGE (gli anglosassoni la chiamano GERD).

Le cause

La causa più comune del reflusso è dovuto al fatto che la valvola inferiore dell’esofago di natura muscolare (cardias), non riesce a tenete separato (la valvola non chiude bene!) il contenuto dello stomaco (acido cloridrico e bile) dalle mucose dell’esofago e quindi anche dalle altre strutture anatomiche: laringe, faringe, trachea. Le cause potrebbero essere anatomiche (obesità) o da sostanze più o meno tossiche: caffeina, teina, nicotina (fumo!), alcolici o cibi grassi in eccesso, cioccolato o menta o agrumi o farmaci come: i beta bloccanti, i calcioantagonisti, le benzodiazepine.

In concomitanza con una Ernia Iatale (si tratta di una parte di stomaco che si incunea nel torace per l’apertura del diaframma in zona cardias), si possono avere gli stessi sintomi della MRGE. Non è per niente chiara, la correlazione tra Helicobacter Pylori e la MRGE data da molti improbabile.

Diagnosi e terapie

Con le diagnostiche radiologiche tradizionali quali: lo RX Esofago, Stomaco, Duodeno con mezzo di contrasto (bario) e/o con l’esecuzione di una Esofagastroduodenoscopia si può facilmente identificare una situazione di Reflusso Gastro Esofageo e/o di Ernia Iatale con o senza alterazione della mucosa esofagea. Tutti esami che verranno prescritti dal medico Curante o dal Gastroenterologo in funzione dei sintomi e della storia clinica del paziente. Talvolta, per avere una corretta diagnosi si deve ricorrere anche a una Manometria Esofagea o una Ph metria Esofagea delle 24 h.

La Terapia può essere sia chirurgica che medica. Solo negli ultimi anni (2014) con le tecniche endoscopiche, si è potuto affrontare questa patologia con successo e con recupero pressoché immediato del paziente. La terapia chirurgica è indicata soprattutto quando la mucosa esofagea ha subito trasformazioni tali da poter trasformarsi in tumore senza un intervento, il più precoce possibile. La terapia medica che comunque ha ottimi risultati, si avvale dei farmaci che formano una barriera protettiva a livello della giunzione stomaco esofago e di quelli che riducono la produzione di acido cloridrico (PPI= Inibitori della pompa protonica).


Saniclic ricorda

Ricordiamo che su Saniclic puoi trovare e prenotare la tua prestazione sulle migliori Strutture e Professionisti al Servizio della tua Salute e di tutta la tua famiglia.

PRESTAZIONI:

Scegli tra i tanti servizi che Saniclic ti offre

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Accetto