Ho cinquant'anni sono iperteso e in sovrappeso, mio padre è morto di infarto, io attualmente sto bene, devo fare ugualmente qualche esame?

In Italia le cardiopatie sono attualmente la principale causa di morte. Tra le cardiopatie quella coronarica è la più frequente e si riferisce a una malattia di cuore imputabile all'accumulo di placche di colesterolo, calcio e altre sostanze nelle arterie coronariche. 

Le arterie coronariche costituiscono il distretto vascolare che porta il sangue al muscolo cardiaco. I sintomi più frequenti di una cardiopatia coronarica, nella maggior parte dei casi, comprendono dolore toracico e affanno specialmente con l'esercizio fisico, però molti soggetti sono asintomatici ovvero non hanno sintomi e non pensano di avere problemi di cuore. Quelli che non presentano sintomi sono quelli più ad alto rischio per avere un infarto o ictus.

Come si fa a sapere se siamo soggetti che possono avere una malattia coronarica silente?
Sono disponibili molti strumenti di valutazione del rischio in grado di fornire un supporto ai medici nel decidere su chi debba sottoporsi ad esami. Questi strumenti di valutazione si basano sui fattori di rischio che il soggetto in esame presenta.

Quelli che vengono presi in considerazione sono:

  • Età avanzata
  • Fumo
  • Ipertensione arteriosa
  • Diabete
  • Sovrappeso o obesità
  • Dislipidemie
  • Anamnesi familiare per cardiopatia

Ovviamente più fattori di rischio coesistono e più è alta la probabilità di avere una cardiopatia.

A questo punto cosa fare?

Una volta individuati i fattori di rischio da parte del medico curante, questi può in collaborazione con uno specialista impostare un iter diagnostico strumentale, comprensivo anche di esami ematici, per potere valutare e quindi curare una eventuale cardiopatia coronarica silente.

Gli esami strumentali normalmente consigliati sono principalmente: un elettrocardiogramma a riposo e da sforzo (valuta se sotto sforzo vi siano sofferenze ischemiche) e un eco-color- doppler cardiaco (valuta eventuali alterazioni sia di tipo morfologico che dinamico).

Anche una TAC coronarica (esame non invasivo) può essere d’aiuto per capire la situazione circolatoria a livello coronarico. 

Quelli citati sono tutti esami che possono essere prenotati su www.saniclic.it scegliendo dove farli tra le numerose strutture che fanno parte del network. 

Ovviamente sarà lo specialista a dare indicazione per un tipo di diagnostica più aggressiva da effettuare in sede ospedaliera.

 

Scegli tra i tanti servizi che Saniclic ti offre

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Accetto