La Cataratta è una malattia che colpisce l'occhio provocando un abbassamento progressivo della vista che può portare alla cecità. La cataratta Senile è quella più comune (il 90%) ed inizia dopo i 55 anni di età. Vi sono altri tipi di Cataratta quella chiamata Giovanile e quella Congenita o Infantile normalmente dovute a malattia sistemiche

La Cataratta è l'opacizzazione progressiva del cristallino, una specie di lente situata nell'occhio dietro l'iride, che permette di mettere a fuoco i raggi luminosi al centro della retina. Normalmente il cristallino è trasparente. La perdita di questa caratteristica impedisce alla luce di attraversarla correttamente e la vista si deteriora. Può interessare solo un occhio o entrambi.

 

CAUSE

Oltre all'invecchiamento, possono esservi altre cause che favoriscono l'insorgere di questa alterazione:

  • Cause tossiche (droghe e alcool), farmacologiche, radioterapia, raggi ultravioletto, fumo
  • Traumi
  • Malattie croniche (eczema generalizzato e diabete mal compensato)

 

SINTOMI

La Cataratta è accompagnata da sintomi visivi abbastanza caratteristici:    

  • Una vista offuscata soprattutto da lontano da un occhio o da entrambi
  • Una percezione attenuata dei colori e dei contrasti
  • Una vista doppia
  • Un fastidio alla luce in presenza di luci molto vive come i fari delle auto

 

CURA

I colliri non migliorano il progredire della malattia, nonostante sia consuetudine da parte degli specialisti prescriverli. Anche le terapie con integratori alimentari lasciano il tempo che trovano. Il cambio degli occhiali fa solo spendere soldi inutili. L'unico trattamento valido è quello chirurgico. L'intervento viene consigliato dallo specialista in base alle resultanti della/e visite. Si può invece asserire  che l'uso di occhiali da sole e l'abolizione del fumo siano in grado di rallentare il processo di invecchiamento del cristallino.

Oggi l'intervento più praticato è definito “Facoemulsificazione” (distruzione del nucleo del cristallino da parte di una sonda ad ultrasuoni e sostituzione dello stesso con uno artificiale) si svolge nella maggior parte dei casi in anestesia locale. In una certa percentuale di casi (cristallino duro e molto opaco) tale tipo di intervento  viene sostituito da quello tradizionale con estrazione extracapsulare.

Come è stato dichiarato dalla SOI (Società Oftalmologica Italiana) l'intervento di cataratta è un intervento oculistico maggiore (sebbene i tempi dell'intervento siano relativamente brevi rispetto al passato: da 15 a 60 minuti), ma è un intervento delicato con una lunga curva di apprendimento da parte del chirurgo oculista, quindi, quando viene deciso l'intervento va valutato con attenzione il centro dove si viene operati e chi esegue l'intervento.

 

Prenota la tua visita oculistica su www.saniclic.it

Scegli tra i tanti servizi che Saniclic ti offre

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Accetto