Cosa è la Salute, ce lo dice l’OMS (Organizzazione Mondiale di Sanità) che nel 1948 così la definì: “Stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non solamente l’assenza di malattia o infermità”, di conseguenza la “Malattia è l’assenza del perfetto stato di salute”.

La Prevenzione è la strategia attraverso la quale si cerca a vari stadi di impedire l’insorgere delle malattie o di modulare, ove siano già in atto, la loro storia naturale.

La storia naturale della Malattia può essere riassunta in cinque fasi:

Fase Libera (individuo sano), Fase di Latenza (i fattori di rischio iniziano ad agire ma non determina né danno biologico né clinico), Fase Preclinica (il danno è presente ma non si hanno i sintomi della malattia), Fase Clinica (sintomi della malattia presenti, riconoscibili e diagnosticabili) e Fase di Cronicizzazione.

La prevenzione si applica sugli stadi precedentemente citati in tre diverse applicazioni: Prevenzione Primaria, Prevenzione Secondaria, Prevenzione Terziaria.

 

PREVENZIONE PRIMARIA

Si rivolge alle persone sane e studia i mezzi più idonei per prevenire le Malattie e conservare un perfetto stato di salute. Si applica alla Fase Libera e alla Fase di Latenza volgendo l’attenzione alla identificazione dei fattori di rischio.

Esempi di prevenzione primaria sono rappresentati dalle Vaccinazioni, dal controllo microbiologico degli alimenti e delle acque potabili, dalla sterilizzazione degli strumenti, per quanto riguarda le malattie infettive, dalle campagne di educazione alimentare, di lotta al tabagismo, all’alcolismo, alla droga (con riguardo alle malattie croniche) o all’incentivazione dell’uso del casco o delle cinture di sicurezza (per le malattie da traumi).

In tutti questi casi si tenta di rimuovere all’origine le cause di una malattia ottenendone la diminuzione o la eliminazione (auspicabile, ma difficile).

 

PREVENZIONE SECONDARIA

Si applica alla Fase di Latenza e alla Fase Preclinica, quindi in soggetti con danno in atto ma senza sintomi clinici. La Prevenzione Secondaria è un atto di natura clinico diagnostico che mira alla identificazione precoce della malattia o alla condizione di rischio.

Esempi: stati precancerosi (prima che si trasformino in tumori maligni) o dislipidemie (prima che abbia dato luogo ad eventi cardio o cerebro vascolari) o indagini sui disordini coagulativi prima che diano luogo a pericolose coagulopatie.

In questi casi, un intervento di tipo terapeutico può incidere sulla storia della malattia stessa, cercando di impedire o ritardare il processo evolutivo. Con questo intervento la malattia non viene eliminata ma se ne riduce però la mortalità. Lo strumento più idoneo ad indagare queste fasi di malattia su un vasto numero di soggetti è lo Screening (passare al vaglio) mediante l’applicazione di un test, di un esame o di altra valutazione di natura medica.

Lo Screening sulla popolazione serve ad individuare gli individui che sono apparentemente sani da quelli che probabilmente sono malati.

Esempi: Mammografia biennale per individuare il più precocemente possibile lesioni precancerose o cancerose della mammella, Ricerca del Sangue Occulto nelle feci per il tumore del Colon Retto, Pap o Duo pap test per la ricerca di condizioni precancerose o cancerose della cervice o del corpo uterino.

Ovviamente gli individui risultati positivi sono sottoposti a test di conferma (che varia in funzione della malattia da cercare) ed in caso di nuova positività sono assoggettati a trattamento adeguato; i soggetti negativi al test di conferma, rientrano nella categoria dei soggetti apparentemente sani (sono i così detti falsi positivi). Statisticamente viene anche rilevato che individui ritenuti sani nello Screening, possono invece essere malati (sono i falsi negativi): è per questo che gli Screening vengono effettuati ciclicamente così da poter vagliare con la massima attenzione il maggior numero di individui nel tempo.

 

PREVENZIONE TERZIARIA

La Prevenzione Terziaria è la prevenzione che si applica nella Fase Clinica e nella Fase di Cronicizzazione delle malattie croniche in atto e a quelle infettive acute con possibilità di cronicizzazione (es. Epatiti virali, Tubercolosi). Il bersaglio della prevenzione terziaria è rappresentato quindi da individui ammalati o convalescenti.

 

I PACCHETTI DI SANICLIC

All’interno del sito Saniclic vengono presentati i Pacchetti di Prevenzione e i Pacchetti di Diagnosi e di Monitoraggio

All’interno dei Pacchetti Prevenzione denominati Check Up(siamo in ambito di Prevenzione Secondaria) sono raggruppati esami di laboratorio e diagnostico strumentali idonei ad evidenziare, possibilmente in fase iniziale, alterazioni sia livello ematologico che di organo.

Tali esami devono di norma essere ripetuti ciclicamente nel tempo sotto il controllo medico. Ove siano rilevate alterazioni, il medico potrà indirizzarvi ad ulteriori esami di approfondimento.

I Pacchetti di Diagnosi e di Monitoraggio servono a diagnosticare e a seguire nel tempo l’evoluzione della malattia monitorata.

Anche questi pacchetti comprendono esami di laboratorio ed esami diagnostico strumentali idonei ad evidenziare l’eventuale presenza di uno stato di malattia nello specifico momento di rilevanza.

I Pacchetti di Diagnosi fanno parte della Prevenzione Secondaria e comprendono: gli esami di Routine, gli esami per la diagnosi di Celiachia, gli esami per monitorare una Dieta Vegetariana, gli esami per la valutazione iniziale di una Ipertensione o una iniziale patologia Tiroidea o Epatica (in caso di sospetta epatite virale), gli esami per un sospetto Diabete di tipo II e gli esami per la Diagnosi di Osteoporosi Secondaria nella donna.

Gli esami proposti tendono tutti a diagnosticare in fase precoce la malattia e consentono quindi di dare, da subito, suggerimenti sullo Stile di Vita e sul Regime Alimentare in modo che i danni già causati dai fattori di rischio non tendano a far aggravare nel tempo lo stato di malattia.

Il limite tra prevenzione secondaria e terziaria come abbiamo già spiegato in altro capitolo è dato soprattutto dalla mancanza di sintomi tipici (Fase Pre Clinica).

Una volta diagnosticata la Malattia, il Monitoraggio della stessa ricade nella Prevenzione Terziaria che tende ad evitare che nel tempo le Malattie in atto cronicizzino o portino alla morte precocemente (Fase Clinica e Fase di Cronicizzazione).

I Pacchetti di Monitoraggio di Saniclic sono stati appositamente creati per malattie in atto conclamate quali: il Diabete di tipo II (monitoraggio sierologico e strumentale), Ipertensione con danno d’organo, Tiroide secondo livello, Scompenso Cardiaco.

Tutti gli esami proposti sono suggeriti dalle numerose Società Scientifiche che si interessano delle malattie sopra riportate.  Potete esplorare i loro siti attraverso i link citati negli articoli.

Scegli tra i tanti servizi che Saniclic ti offre

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Accetto